In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

 MAPPA DELL'ISTITUTO

mappa scuola

 LE STRUTTURE

A - Fabbricato preesistente (ex maternità), ristrutturato negli anni 1995-96; vi trovano ubicazione:
  • 23aule ordinarie
  • 4aule LIM
  • 2aule multimediali
  • 1aule video/TV
  • 4Laboratori (scienze, chimica, fisica)
  • 1sala insegnanti
  • 1aula magna
  • 1 sala bar
  • 1aula CIC
  • 24servizi igienici per alunni, insegnanti, personale ausiliario, portatori di handicap.
  • uffici Presidenza, DSGA, vice presidenza e collaboratori; ufficii alunni, personale, contabilità
  • 1 sala archivio e copisteria
  • 2 scale
  • 2 ascensori
  • 2 scale emergenza
B - Fabbricato di nuova costruzione (anno 1995), in cui trovano ubicazione:
  • atrio di ingresso e portineria
  • 12 aule
  • 3aule video/TV
  • 12servizi igienici per alunni, insegnanti, personale ausiliario, portatori di handicap
  • 1biblioteca
  • 1magazzino
  • 1sala riunioni e proiezioni
  • 1 scale
  • 1 ascensori
  • 1scale emergenza
C - Fabbricato ad uso palestra, in cui trovano ubicazione:
  • 1 palestra con depositi, spogliatoi, servizi igienici e infermeria
C - Fabbricato preesistente ristrutturato (anno 1998), in cui trovano ubicazione:
  • 10 aule ordinarie
  • 1laboratorio multimediale
  • 1aula video/TV
  • 2servizi igienici per alunni, insegnanti, personale ausiliario, portatori di handicap
Gli spazi scoperti del parco tra il corpo B e D sono adibiti ad attività ginniche all'aperto

GLI "ALTRI" LUOGHI

L'istituto svolge attività educative e didattiche che hanno da sempre trovato realizzazione anche sul territorio; e l’esperienza ne ha confermato la valenza motivazionale ed educativa. Sono iniziative che "spezzano le pareti" della scuola e accompagnano gli studenti alla scoperta della realtà che li circonda, fornendo gli strumenti necessari a riconoscerla e ad interpretarla. Diventa, allora, una scelta conseguente e naturale accompagnarli a teatro o al cinema, se a scuola "si parla" di teatro o cinema, condurli a visite guidate nei musei o al planetario, se a scuola "si parla" di arte o astronomia, far visitare anche una discarica o un impianto di riciclaggio, se a scuola “si parla” di ambiente. C’è da chiedersi, poi, che cosa si debba intendere con "territorio". Per un Liceo che ha scelto di caratterizzarsi per l’offerta di una formazione scientifico/epistemologica e linguistica, con forte potenziamento della comunicazione, è lo spazio geografico entro il quale lo studente in uscita può spendere proficuamente il suo "profilo professionalizzato": quantomeno l’Europa, insomma. Perciò l’apertura ad esperienze sul “territorio” vede la programmazione di viaggi di istruzione in Italia e all’estero, scambi culturali con istituti scolastici dei paesi dell'E.U., partecipazione a gare nazionali e internazionali di discipline di curricolo, progetti in sinergia con istituti ed enti stranieri…)