In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

Cos'è il CIC?

Lo sportello CIC è un servizio che la scuola offre per realizzare attività di prevenzione, informazione, sostegno,  consulenza e orientamento in itinere. Scarica il pdf regolamento del servizio (42 KB)

Orari dello sportello CIC

A chi è rivolto lo sportello?

  • a tutti gli allievi che incontrano delle difficoltà nello studio o nelle relazioni con compagni ed insegnanti
  • agli studenti che ritengono di non aver fatto la scelta giusta o che incontrano delle difficoltà nell'apprendimento tali da essere invitati dagli insegnanti a rivedere la scelta fatta (entro il biennio)
  • ai nuovi iscritti da altre scuole
  • ai genitori che si vedono costretti ad affrontare problematiche scolastiche e non dei propri figli
  • ai docenti che si vedono costretti ad affrontare problematiche scolastiche e non dei propri allievi

Quali sono gli obiettivi del CIC?

  • Prevenire il disagio e promuovere una migliore qualità della vita attraverso l’offerta di uno spazio d’ascolto e di attenzione alla persona all’interno della
    scuola
  • Contenere e prevenire l’abbandono e la dispersione scolastica
  • Accogliere e sostenere gli allievi in difficoltà favorendone la crescita e l’affermazione di sé
  • Favorire un clima solidale nell’istituto e di reciproca fiducia tra le varie componenti
  • Promuovere la valorizzazione delle competenze individuali
  • Offrire alle famiglie uno spazio d’ascolto relativo all’esperienza genitoriale
  • Favorire la relazione di docenti e genitori nei confronti dei ragazzi

Qual è l'offerta dello sportello?

  • Sportello di ascolto del CIC (destinatari: allievi di tutte le classi, genitori)
  • Sportello di supporto psicologico (destinatari: allievi di tutte le classi, genitori, personale docente e non docente su richiesta individuale)
  • Sportello di orientamento (destinatari: allievi di tutte le classi su richiesta individuale)
  • Attività di supporto all’orientamento in itinere (destinatari: allievi di classi prime, seconde e terze)
  • Attività di supporto all’orientamento formativo in uscita (destinatari: allievi delle classi quarte)

Quali sono gli altri servizi del C.I.C.?

Dallo scorso anno scolastico il C.I.C. ha esteso il proprio servizio uscendo dai confini ristretti dei colloqui individuali, con cui da anni si propone di venire incontro alle diverse problematiche di studenti, genitori e docenti.

La società moderna è in continua evoluzione, cambiano i ragazzi e le famiglie. Anche la scuola deve stare al passo con i tempi e aprirsi al mondo circostante, interessandosi prima di tutto agli studenti come persone e cercando di supportare famiglie e docenti nel difficile compito di far crescere i ragazzi, trovando strategie condivise e cercando di risolvere i conflitti. A questo scopo, grazie al supporto di esperti esterni, sono stati organizzati degli incontri a tema per genitori e allievi. Questa linea d'intervento proseguirà, coinvolgendo anche i docenti.

Un nuovo progetto ha di recente interessato il C.I.C. : si tratta di un corso di formazione per un gruppo di allievi, opportunamente selezionati, che formeranno un team di auto-mutuo aiuto al quale sarà affidato il compito di supportare i compagni in difficoltà (secondo la modalità peer-to-peer) e accogliere i nuovi iscritti nel prossimo anno scolastico. L'attività rientra nell'Alternanza Scuola-Lavoro grazie a una convenzione con l'Associazione OLOS di Ferrara.

Chi sono i referenti del servizio?

  • La prof.ssa M. Moles che coordina le attività rivolte a studenti e famiglie (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Posta CIC

E' attiva inoltre la Posta del CIC, servizio nato allo scopo di raccogliere richieste di informazioni, consigli o segnalazioni, specie nell'ambito della prevenzione del bullismo. I messaggi, che potranno essere anche in forma anonima a tutela della riservatezza, potranno essere trasmessi tramite la cassetta della posta collocata nell'atrio della biblioteca.