In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

Cos’è il Copernicoro?

È un gruppo vocale formato da studenti, ex studenti e personale del Copernico. La sua peculiarità è proprio quella di mescolare studenti e personale docente e non docente. Cantare insieme crea un legame fra studenti e docenti che si riflette positivamente anche sulla vita normale scolastica.

Quanti sono i copernicoristi?

L’organico del Copernicoro è variato molto nel corso degli anni: ha raggiunto un massimo ragguardevole nel 2007, quando ha superato le 100 unità. Attualmente conta circa 60 coristi.

Quando è nato il Copernicoro?

È stato fondato nel 1994. Visita la cronistoria del Copernicoro dal 2005.

Chi dirige il Copernicoro?

È diretto dalla maestra Serena Vizzutti dal 2002.

Chi può cantare nel Copernicoro?

Uno dei vanti del Copernicoro è quello di non avere mai rifiutato nessun aspirante corista, anche se poco versato nell’attività canora. Chi non sa cantare, impara con gli insegnamenti della direttrice del coro, grazie al lavoro costante e alla partecipazione assidua alle prove. Molti studenti, inizialmente stonati come campane, nel giro di uno o due anni sono diventati eccellenti coristi.

Che tipo di musica si canta?

La musica del Copernicoro spazia davvero in ogni campo e in ogni epoca: al contrario di altri cori, specializzati solo su un genere musicale, il Copernicoro canta musica classica (dalla musica medioevale e rinascimentale a Bach, Beethoven e Debussy, per fare qualche esempio), gospel e spiritual, musica leggera, musica tradizionale friulana, colonne sonore di film, e molto altro ancora.

Quali sono le attività del Copernicoro?

Il Copernicoro effettua concerti a Udine e nei dintorni, presso teatri e chiese, partecipa a rassegne, e canta all’aperto nei mercatini di Natale. Un’attività molto sentita è quella dei concerti nelle case di riposo, specialmente nel periodo natalizio. Inoltre il Copernicoro svolge ogni anno un viaggio di 3 o 4 giorni per tenere dei concerti oppure partecipare a concorsi internazionali. Grazie all’eccezionale livello raggiunto, il Copernicoro ha ottenuto riconoscimenti in tutti i concorsi a cui ha partecipato.

Vengono svolti concerti anche all’estero?

Dal momento che il Copernicoro svolge attività a livello internazionale, ha cantato diverse volte all’estero: è stato a Monaco di Baviera (2007), a Budapest (2006), a Praga (2011), e per quattro volte a Vienna (2004, 2005, 2010 e 2013) e a Bratislava (2016).

Quali premi ha vinto il Copernicoro?

Il Copernicoro ha vinto moltissimi premi: i più importanti sono una valutazione “Silver Level” al Concorso Internazionale “YoungPrague 2011”, una valutazione “Silver Level” nel 2012 al XXIII Concorso Internazionale di Canto Corale di Verona; e, sempre allo stesso concorso, il Premio Speciale per il miglior repertorio. Nel 2014, di nuovo una valutazione “Silver Level” al XIII Concorso Corale Internazionale di Riva del Garda. Nel 2015 ha vinto il premio speciale per la migliore esecuzione di un brano di musica antica presso il concorso Choral Contest Cantagiovani di Salerno. Nel 2016 ha vinto un'altra valutazione “Silver Level” al Concorso Internazionale "Slovakia Cantat" di Bratislava. Nel 2017, è arrivato primo al VI Concorso Corale Internazionale “Città di Scandicci”. In anni più lontani, ha vinto svariati premi al Concorso “La Musica nella Scuola” di Reana del Rojale.

Consulta l'intero medagliere del Copernicoro dal 2003.

Chi si occupa dell’organizzazione musicale e logistica?

La maestra del coro, Serena Vizzutti, si occupa della parte musicale. Il docente responsabile del coro è il prof. Carlo Càssola, che fa anche parte del coro.